CORSO D’OPERA A CORTONA, 25 GIUGNO – 15 LUGLIO 2018

CONCLUSIONI

La settima edizione della  Masterclass “Corso d’Opera 2018 a Cortona” (dal 25 giugno al 15 luglio 2018), come nelle altre edizioni, ha richiamato 13 giovani cantanti lirici, di tutte le nazionalità Italia, Cina, Argentina, Russia, Ucraina. Per il secondo anno i corsi si sono svolti nella splendida cornice di Cortona, città che ha accolto con entusiasmo e amicizia le nostre attività, partecipando calorosamente all’organizzazione dei Corsi e a tutte le iniziative.

Grazie al sostegno del Bando “S’Illumina”, MIBACT e SIAE, quest’anno Corso d’Opera ha potuto garantire l’accesso gratuito alle Masterclass 2018 a tutti gli studenti residenti in Italia, di qualunque nazionalità.

La Masterclass ha avuto inizio con le lezioni di Tecnica ed Interpretazione di Musica da camera del tenore Leonardo De Lisi, (al pianoforte si sono alternati i pianisti collaboratori M° Simone Savina e M° Ulla Casalini), attraverso le quali gli studenti hanno potuto iniziare il percorso formativo con i  preziosi consigli di un grande didatta come De Lisi, vice-direttore del Conservatorio Cherubini di Firenze, su un repertorio di nicchia (italiano-francese-tedesco), talvolta ingiustamente trascurato nella formazione dei cantanti.

Durante le lezioni di Tecnica vocale con il baritono Roberto Coviello, al pianoforte sempre i M° Simone Savina e M° Ulla Casalini, gli studenti hanno potuto ampliare la loro consapevolezza della tecnica e riflettere sulla propria vocalità, con gli eccellenti e talvolta “rivoluzionari” suggerimenti di Coviello, scoprendo nuovi percorsi per i propri repertorio.

Le lezioni di Comunicazione efficace oltre la performance con Alberto De Sanctis, formatore e coach esperto di comunicazione efficace e “public speaking”, si sono rivelate fondamentali per la creazione di un gruppo di lavoro forte e coeso. L’attività ha stimolato gli studenti a comprendere l’importanza di lavorare in contesti relazionali piacevoli, esaltando le proprie caratteristiche umane e compensando le debolezze, nella consapevolezza che nella carriera professionale sono importanti le competenze trasversali, empatia-comunicazione-spirito di adattamento-motivazione, tanto quanto quelle professionali, tecnica vocale, interpretazione e presenza scenica.

Con Alessandra Panzavolta, Danzatrice e coreografa, Direttore Artistico della S.P.I.D. Dance Academy di Milano, Maître de Ballet e assistente al Teatro dell’Opera di Roma e Direttore del Ballo al Teatro San Carlo di Napoli, gli studenti hanno lavorato sul Movimento corporeo e l’interpretazione del movimento, prendendo consapevolezza del proprio corpo in sé ed in relazione a quello degli altri nello spazio, migliorando in modo evidente la presenza scenica e la gestualità sul palcoscenico.

Nella giornata del 4 luglio, per la prima volta agli studenti è stata offerta la splendida occasione di essere protagonisti di uno shooting fotografico diretto da un professionista d’eccellenza come Gianni Ugolini. La giornata d’intenso lavoro è stata arricchita dalla Lezione-testimonianza di Ugolini sulla Comunicazione dell’artista attraverso immagini e video, nella quale è stata focalizzata l’attenzione sulla cura della propria immagine, fondamentale per tutte le professioni pubbliche, come quella del cantante.

Il M° Angelo Michele Errico, durante il corso di Interpretazione (al pianoforte il M° Francisco Rico), ha preparato e poi accompagnato gli studenti al concerto del 7 luglio al Teatro Signorelli, definendo il programma e mostrando loro la rilevante importanza dello studio dell’interpretazione con maestri collaboratori esperti nei repertori, per la preparazione di un concerto o di una produzione. Il M° Errico è assistente e continuista per il teatro d’opera di Ottavio Dantone, docente titolare della cattedra di accompagnamento pianistico presso il Conservatorio “O. Respighi” di Latina, docente presso L’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, docente presso la Showa University of Music, Kawasaki, Japan e docente di Corso d’Opera dal 2016.

Molto apprezzate le lezioni di Bioenergetica, materia innovativa introdotta tra gli insegnamenti di Corso d’Opera già dall’edizione del 2013. La Bioenergetica è un modo di comprendere la personalità relativamente ai suoi processi energetici: respirazione, metabolismo e scarica di energia nel movimento. Alexander Lowen ha ricordato che la parola personalità ha due radici, la prima è la persona come “maschera”, e la seconda la persona “attraverso i suoni”: così la voce è espressione della personalità.

 

Gli studenti hanno potuto riflettere sulla connessione che esiste tra i sentimenti e la voce e notare quanto la liberazione di questi attraverso il canto abbia portato a risultati evidenti già nelle lezioni immediatamente successive. Tutti hanno sperimentato quanto sia stato più immediato respirare anche attraverso la cassa toracica posteriore.

 

Le sessioni di Training  funzionale specifico per cantanti sono state un’altra occasione per constatare l’importanza della cura e dell’allenamento del corpo al fine di migliorare il risultato delle performances. Il Prof. Mario Marella, biomedico, ha diretto il team del Dipartimento di Scienze Motorie dell’Università di Firenze (in partnership con Corso d’Opera dal 2015) nella raccolta di dati per proseguire lo studio specifico “Biotipo del cantante d’Opera e dei relativi dispendi energetici” attraverso test su tutti gli studenti durante il concerto del 7 luglio e successive sessioni di Training funzionale, misurando anche il dispendio energetico.

L’importanza di questo training diventa fondamentale quando si pensa alle nuove regie teatrali dove ai cantanti è chiesto di correre, salire le scale o saltare durante la prestazione vocale. È stato dunque dimostrato agli studenti quanto il coinvolgimento corporeo-muscolare totale, se non preparato correttamente, potrebbe condizionare e anche compromettere il risultato della performance.

Nell’ultima settimana della Masterclass, dall’8 al 14 luglio, si sono tenute le lezioni di Tecnica e interpretazione di opera e musica da camera con Alessandro Corbelli (al pianoforte il M° Angelo Michele Errico) e di Recitazione teatrale, improntate sulle tecniche del corpo e della maschera, con il regista Hugo de Ana.
Queste lezioni sono state un’esperienza formativa di prezioso arricchimento per gli studenti, che si sono potuti confrontare con due professionisti di fama internazionale.

Le lezioni sono terminate con un concerto finale che quest’anno si è trasformato in un vero e proprio spettacolo: gli studenti, per 90 minuti circa, sono stati accompagnati al pianoforte dal M° Angelo Michele Errico e hanno condiviso il palcoscenico con Alessandro Corbelli, guidati dalla coinvolgente regia di Hugo de Ana.

In questo modo i ragazzi hanno potuto vivere una vera e propria esperienza di produzione teatrale, completa di trucco e costumi, una performance durante la quale hanno potuto mettere in luce le proprie qualità ed i propri talenti di fronte ad un pubblico di appassionati e professionisti.

Come ogni anno la Masterclass è stata arricchita da lezioni conversazione  tenute da importanti professionisti del mondo dello spettacolo:

“L’importanza dello Studio per impostare la carriera”: Raffaella Coletti, manager artisti, Direttore dei Corsi di Corso d’Opera, ha dialogato con i partecipanti sulla necessità di sviluppare un piano di studio per impostare una carriera a lungo termine, che permetta di ottimizzare il lavoro con una pianificazione mirata.

“Iniziare La Carriera Orientandosi Fra Concorsi E Audizioni”: Dominique Meyer, Sovrintendente della StaatsOper di Vienna e Presidente di Corso d’Opera, ha condiviso con i partecipanti importanti consigli e dettagli, sulla base della sua esperienza personale come Direttore di Teatri d’Opera e spesso Presidente di giuria di Concorsi Internazionali.

“Self Managing: Come comunicare la propria immagine professionale tramite i Media”: MMag. Andrè Comploi, Pressechef della StaatsOper di Vienna, direttore della comunicazione di un grande teatro ha guidato gli studenti a comprendere l’importanza della comunicazione della propria immagine, suggerendo i migliori strumenti per la comunicazione strategica.

Le 20 giornate di studio e conferenze sono state completate dai due concerti presso il Teatro Signorelli in collaborazione con l’Accademia degli Arditi: il 7 luglio il Concerto degli studenti, al pianoforte il M° Angelo Michele Errico e il 14 luglio il Concerto finale degli studenti con la straordinaria partecipazione di Alessandro Corbelli e la regia di Hugo De Ana, al pianoforte il M° Angelo Michele Errico.

 

Le Lezioni Aperte si sono tenute nei giorni 7 e 8 luglio e 13, 14 e 15 luglio e vi hanno assistito ospiti di riguardo come Danilo Boaretto (direttore di Operaclick),  Susanna Toffaloni (critico Operaclick) Francesco Arturo Saponaro (per Classic Voice),  Gianni Tangucci,Carlo Mazzini, Giuseppe Oldani (Presidente ARIACS), William Graziosi (Sovrintendente Teatro Regio di Torino), Alessandro Galoppini( Direttore Artistico Teatro Regio Torino), Giovanni Oliva (Coordinatore artistico Fondazione Cantiere internazionale d’arte di Montepulciano), insieme con gli amici Maria Cristina Rizzi, Francesco Giovanni  e Romola Tomasinelli , Maria Francesca Spatolisano, Pietro Sorrentino. Anche quest’anno RAI TG3 ha seguito La Masterclass con due servizi televisivi, con parte del concerto del 7 luglio e interviste.

 

Il  15 Luglio, nella sala del Consiglio Comunale di Cortona, si è tenuto un incontro conclusivo dei corsi , il  Presidente Dominique Meyer, il Direttore Generale Raffaella Coletti, i docenti M° Angelo Michele Errico, Alessandro Corbelli e Hugo De Ana  con la stampa e professionisti del settore. Durante questo incontro, i partecipanti hanno espresso il loro entusiastico consenso sulla Masterclass, per avere avuto l’opportunità di lavorare con artisti che fino a quel momento “avevano potuto ascoltare solo nei dischi”, e per avere affrontato i tanti e diversi aspetti della loro futura professione, spesso non curati in altri percorsi formativi. Altra cosa rilevante segnalata è stata la possibilità di fare lezione di canto in teatro. Hanno riferito che prepararsi al concerto con l’impatto del palcoscenico, dell’acustica del teatro e con una vera e propria regia, sono stati elementi determinanti per comprendere appieno il significato della loro professione. Con la consegna degli attestati di partecipazione si è concluso l’incontro che è stato arricchito dai consigli e suggerimenti di tutti i professionisti di settore presenti.

 

I docenti di tutti i corsi e lezioni hanno manifestato la propria soddisfazione nell’aver trovato la Masterclass un’eccellente progetto sia per la pianificazione del percorso formativo, che per l’ottimo livello degli studenti; tutti hanno confermato la loro disponibilità a nuove e future collaborazioni.

Tutti i presenti hanno mostrato il loro entusiasmo per il progetto “Corso d’Opera” che è stato definito un esempio nel panorama internazionale dei percorsi formativi dei giovani cantanti, in un momento nel quale si sta “dimenticando” la tradizione dei grandi maestri.

Altro elemento di eccellenza riconosciuto a questa Masterclass sono state le sedi delle lezioni:

il Teatro Signorelli, la Sala Pavolini (Foyer del Teatro Signorelli), la Sala del Consiglio Comunale, che contornano Piazza Signorelli, cuore pulsante della città di Cortona, già di per sé una scenografia a cielo aperto.
Altre sedi utilizzate per i corsi sono state Palazzo Ferretti la, palestra S. Sebastiano e l’auditorium San Francesco.

Il piano di Raccolta Fondi del 2018 sta superando gli obiettivi prefissati, permettendo all’Associazione di realizzare il percorso artistico prestabilito. Questo ha permesso di accogliere gli studenti effettivi a titolo completamente gratuito.

Significativi sono i dati di input ed output della scorsa edizione 2017, piccoli numeri ma percentuali di successo importanti da divulgare: sei studenti su 10 di Corso d’Opera hanno ottenuto 22 contratti entro 12 mesi dalla fine dei Corsi, per un totale di 350 giorni lavorativi, per un valore complessivo di €282.000 euro.

CORSO D’OPERA  riconosce con gratitudine il patrocinio del Comune di Cortona, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, di SIAE/MIBACT progetto S’illumina.

CORSO D’OPERA ringrazia anche la Città di Cortona, in particolare il Sindaco Francesca Basanieri, il Consorzio Cortona Vini, il Ristorante Nessun Dorma, il B&B Dolce Maria, Hotel San Luca, il Caffè del Teatro, l’Agenzia Travel Ideas e il Cortona Charme per la collaborazione fondamentale  e l’affettuosa accoglienza.

PROGRAMMA 2018

PROGRAMMA 2018